ItalianoEnglish繁體中文EspañolFrançaisفارسیPortuguêsDeutsch

Tutti gli articoli per Dati ed infrastruttura

vivaio bresciano presentazione 5 imm
Data la crisi della piccola e media industria che ha colpito l’Italia, e più in generale la recente crisi economica, dobbiamo pensare a dei nuovi modelli. Brescia 3.0 vuole trasformare gli scarti della città in risorse. Estrapolando da Brescia il tessuto urbano emerge già un sistema continuo formato da tessuto produttivo e agricolo che tiene assieme, quasi come un liquido amniotico, le parti residenziali. Continua la lettura
South Rome City Farm
L'agricoltura urbana (AU) è stata accreditata per numerosi effetti positivi in città, dall'accesso al cibo fresco, all’agro-biodiversità e come elemento collaboratore per instaurare migliori relazioni sociali e culturali. Come in molte altre regioni, l’attività agricola urbana si sta diffondendo anche nella città di Roma ma, fino ad oggi, solamente pochi tentativi sono stati fatti per l'inventario delle aree adatte all’ AU (ad esempio i community gardens, i giardini residenziali, gli orti scolastici, i giardini vegetali, le fattorie urbane, etc.) Diversi metodi di mappatura sono stati sperimentati ma finora tutti hanno mancato di una metodologia ben consolidata per generare una lista completa ed aggiornata. Continua la lettura
front
Con la rapida crescita della popolazione ed il connesso aumento della domanda di energia, non si possono non considerare gli effetti dello sviluppo tecnologico sull'ambiente. Sebbene queste città non sono letteralmente i luoghi più verdi del pianeta e non sono necessariamente ricche di vegetazione, tutte quelle in questa lista meritano un riconoscimento speciale per l’impegno verso l'eco-compatibilità. Continua la lettura
1
Da San Paolo a Mumbai, da Shangai a Tokyo la popolazione mondiale si sta spostando in massa verso gli agglomerati urbani. E’ un fenomeno che non ha precedenti, tanto che nel 2007, per la prima volta nella storia dell’umanità, più del 50% della popolazione del pianeta si è trasferito in aree urbane. Continua la lettura
pop-pop-nyc-banner
Unitamente a come un numero sempre maggiore di oggetti diventa connesso a Internet e abilitato al traffico dati (l’emergente “Internet degli oggetti"), tecnici e progettisti urbani stanno cominciando a esplorare ciò che questo significa per il modo in cui interagiamo con oggetti di uso quotidiano in città. Continua la lettura