ItalianoEnglish繁體中文EspañolFrançaisفارسیPortuguêsDeutsch

Potranno i Grattacieli pulitori d’aria aiutare a creare una Chicago sostenibile?

chicagotower

Questo articolo è anche disponibile in: Inglese, Cinese tradizionale

Un sistema innovativo di filtrazione dell’aria é la caratteristica principale del CO2ngress Gateway Towers, il progetto di un grattacielo previsto da due studenti all’istituto di Tecnologia dell’Illinois. Situato sopra la trafficata zona di interscambio Congress Parkway, nella quale passano 77,000 veicoli al giorno, le due torri possono intrappolare la CO2 presente nell’aria e alimentarla nelle alghe che crescono nell’edificio. Gli architetti, Danny Mui e Benjamin Sahagun, spiegano che queste alghe possono essere usate, a turno, per generare bio-carburante meno inquinante:

Il congegno di spazzole é il primo passo in un processo che genera carburante per una flotta di veicoli eco-friendly per i residenti dell’edificio. Il sistema incrementa la presa di coscienza del pubblico, sull’inquinamento e l’impatto sulla salute degli abitanti di Chicago.

La proposta include anche una doppia facciata, la quale isola i rumori dovuti al traffico, creando un’opportunità per balconi chiusi e ventilazione passiva (vedi sotto).

Non c’è dubbio sul fatto che questi render architettonici sono impressionanti, (si sono guadagnati il premio dell’IIT per designers e una menzione d’onore nel 2012 nella concorso per studenti su Edifici alti e l’ambiente urbano), non si può fare a meno di chiedersi se questa visione non sia l’ennesimo esempio di architettura per carta stampata, un pezzo di design idealistico e fantastico che vede zero chance di essere mai costruito. Il ruolo potenziale di edifici alti come mezzo di pulizia dell’aria nel centro città, é un’idea che vale la pena considerare, e presenta un’eccitante possibilità per futuri progetti edilizi. Per mantenere questa proposta in prospettiva, saranno necessarie una vasta gamma di strategie per indirizzare il radicamento della guida e di tutte le esteriorità negative.

Questi architetti hanno articolato una possibilità, ma é meglio rimanere realistici riguardo la possibilità che questa proposta abbia un impatto significante. La sostenibilità non sarà conseguita attraverso la costruzione di un solo edificio.

Di Andrew Kinasi – collaboratore per Global Site Plans – The Grid, un sito partner di This Big City.

Traduzione dall’Inglese a cura di Alessandro Vino.